Che cos'è il Laser Medicale CO2?

A cosa serve il Laser Medicale CO2?

Il Laser Medicale CO2 è un laser ad anidride carbonica capace di emette un fascio di luce infrarossa con lunghezza d’onda centrata fra i 9.4 e i 10.6 micrometri. Questo fascio di luce agisce sull’acqua contenuta nelle cellule, così da vaporizzarle, senza però danneggiare o ustionare i tessuti circostanti. Grazie alla conversione di luce in calore ed al successivo innalzamento termico che si ha nel tessuto, il laser CO2 riesce a dar luogo ad effetti sui tessuti che vanno dal taglio alla vaporizzazione, alla coagulazione fino alla bio-stimolazione.

Il Laser Medicale CO2 serve per:
Eliminare cicatrici e smagliature
– Eliminare macchie cutanee
Eliminare le Verruche 
– Migliorare l’aspetto ed il tensore della pelle

Grazie all’azione di questo suo raggio di luce, il Laser Medicale CO2 può infatti anche: levigare la pelle, espandere i vasi capillari e restituirle tono e compattezza. Questa tecnica permette il trattamento delle rughe con effetto lifting, la riduzione ed eliminazione di cicatrici da acne ed un trattamento delle macchie brune sia sul viso che sulle mani.

Le sedute con Laser Medicale CO2 non sono dolorose, ma per sicurezza viene sempre applicata una crema anestetica sulla zona interessata, che verrà poi detersa e disinfettata prima di procedere al trattamento. Le sedute hanno durata variabile in base al disturbo e l’estensione della zona da trattare, una volta terminate si formerà una crosta, che cadrà spontaneamente dopo 7 massimo 15 giorni. La cute si presenterà poi rosea e tornerà del normale colorito dopo 1-2 mesi dal trattamento. Dopo la seduta il nostro medico prescriverà delle creme adatte da applicare sulle zone trattate, spiegando che si potrà continuare ad effettuare una normale attività sportiva, lavarsi e truccarsi. La cosa molto importante da ricordare è che non si può esporre la parte trattata al sole per 2-3 mesi altrimenti è probabile la comparsa di una iperpigmentazione post-infiammatoria.

Hai bisogno di ulteriori informazioni?
Scrivici su Whatsapp, ti risponderemo al più presto!

SERV. Tratt. Laser - Medicale CO2 (1)

Come si può usare il Laser Medicale CO2?

Il Laser Medicale CO2 può essere utilizzato, tramite manipoli diversi, in due modalità:
(1) Laser Chirurgico
Il manipolo chirurgico permette il trattamento di lesioni benigne e/o alterazioni patologiche che possono essere escisse se non anche vaporizzate, quali cheratosi seborroiche, fibromi penduli, verruche della barba, piane del volto, volgari palmo-plantari, condilomi ano-genitali, xantelasmi, lentigo solari, rinofima ecc.

(2) Laser Frazionato
Il manipolo scanner o frazionatore prevede che solo una porzione di cute venga colpita dal fascio del laser, mentre la maggior parte dell’epidermide rimane inalterata. Da queste zone di cute sana parte un processo di rigenerazione che permette una guarigione molto rapida in 4-5 giorni. In profondità, a livello dermico, il laser provoca un riarrangiamento delle fibre collagene ed un’attivazione dei fibroblasti, cioè delle cellule incaricate di formare il nuovo collagene, l’acido ialuronico e l’elastina.

Grazie a questo meccanismo d’azione si potrà eseguire il trattamento “Skin Resurfacing” ovvero l’eliminazione o riduzione dei segni dell’invecchiamento cutaneo, come rughe e discromie del viso, del collo, del decolté e delle mani. L’accorciamento delle fibre elastiche prodotto dal Laser e la nuova formazione di collagene determina un effetto “lifting” che rende possibile ridurre o eliminare rughe fini e superficiali, soprattutto nelle zone intorno ad occhi e labbra. Lo skin resurfacing può essere avere come obiettivo anche il trattamento di esiti cicatriziali quali le cicatrici da acne e/o varicella.

    Le nostre informazioni di contatto

    I nostri Medici si dedicano ai pazienti con la massima disponibilità per tutto il tempo necessario, garantendo massima professionalità, competenza e trasparenza nel rapporto medico-paziente, mettendo la salute delle persone prima di tutto.